Venerdì 31 gennaio scorso, in occasione della Festa di San Giovanni Bosco, celebrata alle Opere Sociali Don Bosco, così come in tutte le case salesiane del mondo, si è svolta l’inaugurazione dei laboratori rinnovati del Settore Elettrico.

(A questo link le immagini della serata)

Nel Laboratorio di Impianti Civili, dopo i saluti dell’Ispettore ILE don Giuliano Giacomazzi, il direttore locale don Elio Cesari ha sottolineato l’importanza vitale del sostegno delle aziende nella educazione dei giovani, che già Don Bosco sintetizzava nel desiderio di formare «buoni cristiani e onesti cittadini», formati e istruiti con le più moderne attrezzature e tecnologie.

Il referente del Settore Elettrico Massimiliano Boracchi ha descritto la filiera professionalizzante lombarda, che va dal primo anno della formazione professionale sino ai percorsi ITS passando da quelli IFTS.

Oltre a indicare l’uso dei nuovi laboratori che verrà fatto da parte degli allievi nei vari step della filiera, Boracchi ha presentato i progetti “a sfondo sociale” che vengono portati avanti da alcuni mesi in collaborazione con il Comune di Sesto San Giovanni (presente tra gli altri Roberta Pizzocchera assessore alle Politiche Sociali) e con L’Iride Cooperativa Sociale di Monza (www.iridemonza.it).

Sono poi intervenute le aziende Finder (www.findernet.com) e 3DBeta (www.3dbeta.it).

La prima ha evidenziato che dalla stretta collaborazione con l’istruzione e formazione professionale nasceranno nuovi tecnici che sapranno rispondere in maniera adeguata alle esigenze impiantistiche e domotiche. Nello specifico Finder ha presentato il prodotto Yesly che i ragazzi del Cnos-Fap hanno già avuto modo di conoscere e utilizzare nell’allestimento del corner dimostrativo che, oltre agli allievi, servirà per i corsi di formazione permanente e continua dedicati agli adulti e alle aziende che il Cnos-Fap di Sesto offre nel proprio Catalogo.

3DBeta, partner per la fornitura di ambienti sempre più moderni e pratici, personalizzati con materiali di qualità, ha mostrato i vantaggi del lavorare e apprendere in un contesto all’avanguardia.

Si è poi passati nel Laboratorio di Quadristica dove il direttore nazionale della formazione professionale salesiana don Pietro Mellano, ha presentato il nuovo accordo Stato-Regioni firmato il 31 luglio 2019 in cui vengono ridefinite le figure professionali e le relative competenze. Il sacerdote salesiano ha sottolineato come, per la prima volta, anche i tecnici e i formatori (tra i quali Maurizio Todeschini, segretario nazionale del settore meccanico del Cnos-Fap) siano stati coinvolti nel tavolo di lavoro che ha integrato e modificato il Repertorio nazionale delle figure di riferimento per le qualifiche e i diplomi professionali.

Don Mellano ha anche spiegato che fortunatamente è sempre più assodata e praticata l’opportunità, che viene offerta alle aziende, di accogliere in apprendistato duale gli allievi del quarto anno in vista del conseguimento del loro diploma professionale.

L’azienda Schneider Electric (www.se.com) e Mondo Scuola Lavoro (www.mondoscuolalavoro.it) da anni stanno collaborando con l’universo salesiano e sono impegnati a trasferire (ai docenti, ai formatori e agli allievi stessi) la loro expertise acquisita in ambito aziendale nella realizzazione di percorsi e collaborazioni che riguardino l’evoluzione tecnologica che sta investendo oggi il mondo industriale. La dotazione, che dette aziende hanno contribuito a costruire, di quadri di distribuzione e automazione, unitamente ai quadri cosiddetti “intelligenti”, rientra appunto nel concetto di Industria 4.0 che permea anche il nuovissimo laboratorio che verrà prossimamente inaugurato nel Palazzo Schuster, sempre presso le Opere Sociali Don Bosco. A tal proposito interessante è stato l’intervento sviluppato da Raffaele Crippa direttore della Fondazione ITS Lombardia Meccatronica.

Infine Francesco Cristinelli, direttore del Cnos-Fap sede di Sesto, ha ringraziato tutti quelli che hanno permesso il raggiungimento di questi prestigiosi obiettivi con un silenzioso quanto prezioso lavoro di squadra.

Al termine, prima del sobrio ma elegante buffet offerto ai presenti e del classico rituale dello spumante, è stato possibile visitare il nuovo ambiente dedicato ai percorsi di formazione per l’installazione e manutenzione degli impianti di sicurezza, in partenza il 2 marzo 2020. Questi saranno svolti in collaborazione con due aziende italiane leader del settore sicurezza: Tecnoalarm (www.tecnoalarm.com) e Tecnofire (www.tecnofiredetection.com).

Per ulteriori informazioni è possibile contattare il prof. Massimiliano Boracchi al numero 02.26.29.21 oppure all’indirizzo mail: m.boracchi@cnos-fap.it