Il 28 agosto si è svolta nell’Opera di Sesto San Giovanni la giornata di formazione per i Consigli delle CEP, i nuclei animatori delle nostre comunità educative: dirigenti, consiglieri, coordinatori della formazione.

Il cuore della giornata è stato dato dalla S. Messa celebrata a fine mattina, momento sintetico dei valori e degli ideali cristiani che ci portano a ricercare il bene dei giovani, soprattutto quelli più bisognosi dell’azione educativa.

Due gli spazi di formazione. Al mattino un’occasione, per così dire, programmatica: la lectio magistralis di don Miguel Ángel Garcìa Morcuende, Consigliere Generale per la Pastorale Giovanile, insediatosi nel nuovo ruolo poche settimane fa. La riflessione di don Miguel, nel fare sintesi dei principali temi educativi salesiani, ha dato la prospettiva di azione dei prossimi anni, in un bilanciamento tra sfide innovative e risorse carismatiche tradizionali. Centrale l’appello all’accompagnamento educativo, imperativo pedagogico cruciale che i salesiani sempre più vogliono e devono condividere con i laici loro collaboratori.

La riflessione sul ruolo del digitale e soprattutto su come accogliere i nostri ragazzi al rientro scolastico, probabilmente accompagnato da fatiche e traumi generatisi in questi mesi di lock-down e tensione sociale, è stata il perno dei lavori pomeridiani, guidati dal professor don Giovanni Fasoli, Psicologo e Docente dello IUSVE.

*

Alleghiamo il testo dell’intervento del Consigliere Generale per la Pastorale Giovanile.

La CEP che si rende capace di accompagnare i giovani