In questa delicatissima situazione di emergenza nazionale e mondiale, le comunità religiose della nostra Ispettoria hanno da subito risposto con l’incremento della vita di pietà personale e comunitaria, pur nel rispetto delle indicazioni emanate dagli Organi competenti.

In tale contesto alcuni confratelli della ILE hanno nel frattempo avanzato una nuova proposta, che è stata sottoposta all’interessamento di tutte le nostre Case: usare questo periodo di isolamento per vivere in modo sistematico una settimana di Esercizi Spirituali.

In assenza di ragazzi e collaboratori le nostre Opere sono luoghi decisamente ritirati e silenziosi, per cui non è difficile curare la preghiera e i tempi di meditazione personale.

Un po’ più di ingegno è servito invece per provvedere alle Conferenze guidate dal predicatore. La bellezza della proposta di EESS ispettoriali è legata proprio a questo dettaglio: usando il mezzo delle dirette digitali l’Ispettoria si ripromette di offrire a tutti delle conferenze on-line, cosicché il medesimo Predicatore possa raggiungere con le proprie omelie tutti i salesiani della ILE. E così nel momento di maggior distanza, ecco il rimedio per sperimentare una prossimità spirituale diversa e profonda.

Questi giorni di preghiera intensa si fanno ricordo e intercessione per tutti i giovani, le famiglie, i collaboratori e i simpatizzanti delle nostre Case.